[Il sushi piace davvero ai tuoi invitati?]

Quando si parla di cibo e matrimonio le scelte tendono per lo meno all’infinito e forse anche oltre: avete voglia di qualche cosa di introvabile?

La domanda che però ci poniamo oggi scende un po’ più nel dettagli: tra tanta abbondanza sarebbe lieto aspettarsi anche del sushi?

La moda della cucina orientale dilaga oramai da tempo nel Bel Paese ma per qualche misterioso motivo ci insinua ancora numerose perplessità.

Queste perplessità vanno moltiplicandosi in modo esponenziale se si tratta di scegliere il menù per un giorno tanto importante.

La domanda chiave che dovete porvi è la seguente:

 “A quanti, a parte voi piace il sushi?”

..Ancora…

“Il gioco che non vale la candela?”

Pensare infatti di allestire anche un solo tavolo per far mangiare una manciata di invitati potrebbe essere non una scelta oculata.

Il corner sushi è però vivace e interessante perché composto da colori contrastanti come ad esempio il rosso vivo del tonno e tonalità verdi dell’avocado e del cetriolo.

(Non vorrei confonderti adesso … )

Ti dico che fra le varie tipologie sarebbe meglio scegliere quelle più comunemente gradite .

Degli esempi?

– Uramaki (rotoli interno-esterno).

Una polpetta cilindrica con il nori (alga) all’interno, di dimensioni medie e con due o più ripieni.                                                            Il ripieno è al centro circondato da un foglio di nori, quindi uno strato di riso ed una guarnizione esterna di un altro ingrediente, come uova di pesce o semi di sesamo tostati.

-Hosomaki (rotoli sottili).

Una polpettina cilindrica, con il nori all’esterno, tipicamente alta due centimetri e larga due.

Generalmente ha un solo tipo di ripieno, anche perché non ce ne può stare più di uno.

-Nigiri .

Un particolare tipo di sushi che consiste in piccole polpettine di riso sopra alle quali vengono appoggiate delle fettine di pesce crudo, o altre guarnizioni, accompagnate da un pochino di wasabi, la tipica salsa verde piccante giapponese.

CONCLUSIONI:
In generale è comunque sconsigliato andare oltre l’aperitivo con simili ricette.

Per il menù principale (quello da servire al tavolo per intenderci) meglio mantenersi sul nostrano frutto di mare crudo così da non rendere il tutto troppo patito e monotematico.

Del resto ci sarà sempre qualcuno che non amerà simili innovazioni e trasformare il sushi in un piacevole diversivo sarà più gradevole per tutti.

Fa’  sì che esso diventi un angolo come tanti altri che avrete creato per il pre e il post ricevimento e lo trasformerete in una perla di prestigio da aggiungere al tuo impeccabile matrimonio.